Curare il tumore con la medicina olistica

Pubblicato in SOS Cancro da Mara4 Comments

“Il segreto della salute fisica e mentale non sta nel lamentarsi del passato, né del preoccuparsi del futuro, ma nel vivere il momento presente con saggezza e serietà. La vita può avere luogo solo nel momento presente. Se lo perdiamo, perdiamo la vita. L’amore nel passato è solo memoria. Quello nel futuro è fantasia. Solo qui e ora possiamo amare veramente. Quando ti prendi cura di questo momento, ti prendi cura di tutto il tempo.”

medicina-olistica

Si attribuisce questa frase a Buddha e non serve essere buddisti per apprezzarne la profondità. Se avete letto il mio articolo “Riappropriasi del tempo con il tumore” avete già avuto modo di approfondire queste idee e renderle applicabili alla vostra situazione con i miei esercizi di cancer coaching.

Ma c’è un passaggio di questo aforisma che mi colpisce e su cui voglio riflettere con voi: “vivere il momento presente con saggezza e serietà”.
Cosa vuol dire questa frase? Cosa si intende con saggezza e serietà?
Come un momento come la diagnosi o la terapia contro il tumore può essere vissuto con saggezza e serietà?

Da survivor che ha vinto il tumore per ben due volte, la riposta io l’ho trovata nell’approccio olistico alla malattia e alla vita in generale.
Il modo migliore per essere seri con noi stessi è quello che ho spiegato in un precedente articolo (clicca qui se vuoi leggerlo tutto) e che si può riassumere in questi 4 punti:

1. Sentire i propri sentimenti
2. Affrontare tutti i fatti
3. Chiedere aiuto
4. Stabilire i propri confini

Per quanto riguarda la saggezza, intesa come la capacità di valutare le situazioni e prendere delle decisioni con giudizio, equilibrio e lungimiranza per raggiungere il meglio, dal mio punto di vista, solo un approccio di tipo olistico può permettere a un malato di tumore di raggiungere questa condizione in una situazione così destabilizzante come diagnosi e terapie.
La medicina olistica si fonda sulla ricerca di uno stato di salute “globale”, dato dall’unione di mente, corpo, ambiente e società.
Tutto ciò che viviamo lo “assorbiamo”, penetra dentro di noi da un punto di vista fisico e psico-emotivo: aria, cibo, odori, colori, suoni, parole, abbracci, tutto, ma proprio tutto viene registrato dal nostro cervello ed elaborato sotto forma di sensazioni, pensieri, emozioni che a loro volta lasciano una traccia nelle nostre cellule. Il linguaggio delle cellule è biochimico, elettrochimico o elettromagnetico, ma il messaggio non cambia: la negatività produce effetti negativi nell’anima, nella mente, nelle cellule, riverbera in ogni parte di noi!

A lato pratico questo significa che oggi, con la conoscenza che abbiamo raggiunto in tutti i campi, è impensabile continuare ad affrontare il tumore SOLO con la medicina tradizionale.
E sottolineo SOLO, perché non sto assolutamente dicendo che dobbiamo sostituire la medicina convenzionale o le terapie antitumore! Dobbiamo però essere consapevoli che non possiamo pensare che queste possano “fare il miracolo” e regalarci la guarigione se non affrontiamo il problema da tutti i punti di vista.
Non possiamo più pensare di curare SOLO la manifestazione fisica del tumore.
Non possiamo più pensare che la risposta sia SOLO dentro l’ospedale o in una prescrizione oncologica.
Non possiamo più pensare di de-responsablizzarci affidando il nostro percorso di cura SOLO ai medici e non metterci in gioco in prima persona.
Non possiamo più pensare che ci sia SOLO una via, perché una via non c’è: c’è un centro, che sei tu! E per arrivarci devi fare in modo di percorrere tutte le strade!

Chiamala oncologia integrata , chiamala medicina complementare, chiamala medicina non convenzionale, anche se il nome può variare, la sostanza è sempre la stessa: al fianco delle terapie tradizionali, vengono indicate al malato una serie di attività che possono aiutarlo in tutte le fasi della malattia e anche dopo la guarigione.
Psiconcologia, coaching oncologico, nutrizione, agopuntura, shatsu, meditazione, fitoterapia, omeopatia, micoterapia… sono solo alcuni esempi.

Attenzione: NESSUNO DI QUESTI SOSTITUISCE LE TERAPIE ANTI-TUMORE CONVENZIONALI, TUTTE POSSONO ESSERE COMPLEMENTARI ALLA MEDICINA TRADIZIONALE E CONTRIBUIRE IN MODO FONDAMENTALE ALLA GUARIGIONE.

Sì, fondamentale! Infatti anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha creato un piano per l’integrazione delle Medicine Tradizionali e quelle Non Convenzionali, inserendo queste ultime nei sistemi sanitari nazionali in affiancamento alle terapie esistenti. Perché ci sono ormai prove scientifiche che dimostrano come un approccio integrato in oncologia non solo riduce gli effetti collaterali delle terapie e l’assunzione di farmaci di sostegno, ma contribuisce anche a ottenere dai pazienti una maggiore adesione alle terapie convenzionali.
Finalmente non sei più un numero! Finalmente l’essere umano è al centro di una medicina globale.

Quali sono i principi di fondo della medicina olistica?

1. La buona salute va oltre il prendersi cura del nostro corpo fisico.
2. La salute olistica include la componente spirituale dell’individuo.
3. La medicina alternativa è complementare, non è esclusiva.
4. Si affronta anche il modo in cui l’individuo interagisce con il proprio ambiente.
5. Si curano contemporaneamente il corpo, la mente e lo spirito.

INFO-medicina-olistica

Se condividi questi principi allora ti consiglio di approfondire!

Toccherò ancora questo argomento perché mi è molto caro e perché è fondamentale capirlo per poter intraprendere con efficacia un percorso di cancer coaching.
Vi dirò di più, ho in programma a ottobre un evento di 2 giorni interamente dedicato all’oncologia integrata insieme al dottor Claudio Pagliara, un oncologo di fama nazionale che ha sposato l’approccio olistico e che se ne fa portavoce non solo in ambito medico ma anche scrivendo libri di divulgazione sull’argomento come “L’amore è la medicina più potente” o “La via della guarigione”.
Per chi fosse interessato a partecipare, sono disponibili i biglietti in prevendita a prezzo ridotto validi per le 2 intere giornate dell’evento. Contattami su Facebook o scrivendo a cancercoachmara@gmail.com per info!


 

La prima consulenza è gratuita!

Chiamami senza impegno e scopri se il cancer coaching fa per te!

Comments

  1. Rona

    Devo dirti che fa un po” male sentirsi vittima di induzioni e condizionamenti Però il tuo post è tanta verità e da una visione molto realistica di quanto accade alle persone che come me hanno intrapreso un percorso spirituale abbracciando anche il mondo olistico. C”è tanta apparente felicità che maschera tanta insoddisfazione e problemi economici che tu hai ben espresso. Come dici giustamente, è il momento di agire. Grazie di cuore Simo

    1. Author
      Mara

      Grazie a te per il tuo commento e io amo la verità in ogni caso, anche se a volte può dare fastidio … quindi sarà così per me! E apprezzo chi la apprezza!! Grazie ancora, ciao

Lascia un commento