IL REISHI FUNGO DALLE MILLE PROPRIETÀ, UTILE COME TERAPIA ADIUVANTE

Pubblicato in Rimedi naturali da MaraLascia un commento

reishi-rimedio-cancroC’è chi lo chiama il “fungo dell’immortabilità” e chi lo considera “elisir di lunga vita”, ma il Reishi o Ganoderma altro non è che un fungo coriaceo molto ricco di tannini, come quelli che si trovano nel vino. Cresce sul legno in decomposizione, soprattutto quello di quercia e castagno, ed è coltivato con grande intensità in Cina e in Giappone, dove viene seccato ed utilizzato per preparare composti medicamentosi, come polvere, decotti, unguenti e compresse. Le prime notizie del Reishi si trovano nei libri di Medicina tradizionale orientale.

Il Reishi è stato inserito fra le 10 sostanze terapeutiche naturali più efficaci esistenti in natura ed è fra i funghi più utilizzati in micoterapia. Se desideri approfondire l’argomento puoi leggere l’articolo che ho pubblicato nella rubrica Sos Cancro dal titolo “Micoterapia e oncologia integrata per il cancro: che cos’è e perché è utile”.

Gli esperti hanno stimato che il Reishi contiene oltre 200 principi attivi.

La ragione per cui il Reishi è oggi considerato un rimedio miracoloso è legata al suo utilizzo nel campo delle cure antitumorali naturali. Negli ultimi anni, infatti, si stanno moltiplicando gli studi sulle proprietà anticancro di questo fungo. Nella terapia antitumorale gli esperti ne consigliano l’impiego per ridurre gli effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia. A questo si aggiunge la capacità del Reishi di prolungare la sopravvivenza e il miglioramento della qualità di vita dei malati di cancro. Secondo gli studiosi, infatti, sarebbe in grado di ridurre il rischio di metastasi e di prevenire l’incidenza e le recidive della malattia.

Queste proprietà sono da attribuire al germanio, un importante elemento contenuto nel Reishi che aiuta a ridurre il colesterolo nel sangue, migliorando il sistema circolatorio e contribuendo a ridurre i livelli di glucosio nel sangue, con benefici per tutto l’organismo. Il germanio previene le carie dentali, ritarda l’invecchiamento delle cellule, mantiene giovane l’aspetto della pelle, grazie alle virtù antiossidanti.

Il Ganoderma ha la capacità di ridurre gli effetti collaterali dei farmaci anti-ipertensione. Ma le sue virtù non finiscono qui: il Reishi ha il potere di ridurre l’ansia e la tensione nervosa, favorendo il rilassamento e la distensione. Inoltre, ha proprietà antinfiammatorie: stimola l’appetito in gravidanza e favorisce il benessere psico-fisico della futura mamma, prevenendo Alzheimer e Parkinson.

Come si assume il Reishi? Puoi ingerirlo sottoforma di integratore alimentatore oppure come infuso o tisana. Lo trovi presso le migliori erboristerie o parafarmacia che vende prodotti per la naturopatia.

Se vuoi ricevere altri consigli sui rimedi da adottare per contrastare gli effetti collaterali provocati dalla chemio e per migliorare la qualità della tua vita, ti consiglio di leggere gli articoli che ho scritto per la rubrica SOS Cancro.

C’è una domanda che ti incuriosisce e che vorresti farmi sulle terapie antitumorali? Contattami ora. Sarò felice di mettere al tuo servizio la mia esperienza sul campo.

Lascia un commento