Tu puoi vincere il cancro. Manuale di auto aiuto

Pubblicato in Blog, Recensioni Libri da MaraLascia un commento

Una delle frasi più significative, nel momento in cui lessi questo libro di Marie Noelle Urech, fu:

“La malattia segue la legge della vita. Ci aiuta a cambiare delle cose che altrimenti non avremmo il coraggio di cambiare!” 

tu-puoi-vincere-il-cancro_37782Vi è mai capitato di fermarvi un attimo a riflettere sulle relazioni che avete? quando dico relazioni, intendo amicizie varie, o anche rapporti di parentela o ancora di più rapporti con partner. Come sono nate? Come si sono evolute? cosa vi lega a quella persona? quale sentimento fra stima, fiducia, rispetto o amore ha più valore per voi? Come vi sentite quando siete di fianco a quella persona? Potete essere voi stesse? Puoi davvero buttare giù la maschera e aprirti totalmente?

Ecco queste sono tutte quelle domande, che per mille motivi, non ci si pone quasi mai, un po’ per pigrizia, un po’ per routine, un po’ perchè diamo per scontato che se abbiamo delle persone vicino, ce le dobbiamo far andar bene in ogni caso.

Ero tornata a casa, e nel buio e nella solitudine della mia stanza, mentre le mie piccole erano a scuola e il mio ex-marito al lavoro, lessi questo e tanti altri libri…avevo tempo da perdere diciamo e nella mia confusione più totale, stavo cercando delle risposte, stavo cercando qualcosa che mi desse la spinta giusta.

E fu così che quella frase e non solo, mi fece comprendere, che stavo rimandando da troppo tempo, il cambiamento di cui avevo un estrema necessità. Stavo spendendo ancora energia in un rapporto che non mi soddisfaceva più, perchè avevo paura e avevo mille sensi di colpa, nei confronti delle mie bambine e di lui, che fra l’altro è stato ed è un bravissimo Uomo. Come l’avrebbero presa? Cosa avrebbero pensato? Cosa sarebbe successo? Avrei fatto un salto nel buio, in quel buio, che nel profondo della malattia, mi stava facendo un gran male.

E allora capii, che non potevo sapere e dare una risposta a quelle domande, se non avessi preso quella decisione, così tremenda in quel momento, ma così giusta per me stessa. Non ero più innamorata di quell’uomo e non potevo assolutamente più rimanere in una coppia solo di stato, ma non più di cuore. Non mi sarei mai perdonata il fatto di averlo di fianco e di farmi aiutare in quel momento così fragile, pur sapendo che io non lo amavo più…

Fare scelte di convenienza, non è mai stato un mio modus operandi e quindi anche in questa situazione, se pur difficile e confusa, decisi di svuotare il sacco…tre giorni dopo l’operazione gli dissi che mi volevo separare!

Tutto questo ebbe ovviamente un risvolto sia positivo che negativo, come sempre in tutte le cose, ma il vantaggio più grosso era che finalmente potevo dedicare del tempo solo a me stessa, senza sensi di colpa e senza nessuno che mi facesse pesare il fatto che io avevo bisogno di stare da sola!

Il mio secondo Cancro mi ha dato il coraggio di cambiare una situazione che emotivamente non riuscivo più a sostenere e tu ti sei mai fermata a riflettere su ciò ce potresti cambiare e forse ancora non lo hai fatto?

La prima consulenza è gratuita!

Chiamami senza impegno e scopri se il cancer coaching fa per te!

 

Lascia un commento