La tua vita dopo le cure contro il cancro

Pubblicato in Blog, SOS Cancro da MaraLascia un commento

La parentesi “cancro” non finisce con la guarigione. Per i cosiddetti “survivor”, cioè coloro che hanno superato il tumore e sono guariti, c’è comunque da affrontare un percorso per cercare di riacquistare una vita normale.

Essere informati è il modo migliore per poter scegliere come affrontare il percorso post trattamento. In questo articolo ho riassunto un po’ tutti gli aspetti sui quali un malato di cancro dovrebbe essere informato e consapevole, per definire insieme ai professionisti medici e para-medici che lo seguono come vivere al meglio questa fase.

Effetti collaterali delle terapie contro il cancro
Anche dopo aver terminato le cure, si possono verificare effetti collaterali che possono protrarsi più o meno a lungo a seconda del tipo di trattamento effettuato e della salute generale del soggetto.
I più comuni sono:
⁃ stanchezza
⁃ dolore
⁃ facilità a contrarre infezioni
⁃ linfoedema
⁃ perdita di concentrazione o di memoria
⁃ disfunzioni sessuali che possono incidere anche sulla fertilità
⁃ problemi ai nervi, ai muscoli, alle giunture e alle ossa
⁃ cambiamenti della pelle
⁃ tumori secondari
⁃ anemia

life coach

A questi, si possono aggiungere anche effetti collaterali di tipo emotivo, che purtroppo spesso sono sottovalutati e che invece hanno fortissime ricadute sulla vita sociale dell’individuo se questo non è stato preparato ad affrontarli. Anche questo fa parte del mio lavoro di cancer coach, cioè guidare malati ed ex-malati a prendere coscienza di questi problemi e capire come poterli superare.

Come prepararsi? Mi piace sempre stimolarvi a porvi delle domande e a fare degli esercizi di cancer coaching per aiutarvi a scoprire una forza interiore che non sapete di avere.

esercizio 1)
RIENTRO A LAVORO
Immagina come sarà il tuo rientro a lavoro dopo la lunga assenza.
Devi proprio chiudere gli occhi e immaginare ogni dettaglio, l’incontro con i colleghi e i clienti, l’incontro con il capo, il momento in cui ritroverai i tuoi strumenti di lavoro, la tua postazione. Immagina diversi possibili scenari, contemplando anche le domande che ti potrebbero fare e le risposte che potresti dare.
Individua in queste proiezioni mentali, quali situazioni ti suscitano stress o fastidio: è un modo per preparati a reagire in maniera più serena nel caso possano capitare.

esercizio 2)
RITORNO ALLA VITA SOCIALE
Cene di famiglia o con gli amici, piuttosto che l’appuntamento settimanale per giocare a bridge o il corso di ballo o qualsiasi altro evento che costituiva un momento di aggregazione sociale nella tua vita, non deve essere un ricordo del passato.
Spero che tu non abbia rinunciato alle tue relazioni sociali dopo la diagnosi, anzi spero che abbia avuto intorno a te persone che ti hanno dimostrato quanto sia importante per il nostro benessere psico fisico avere intorno chi ci vuole bene.
Ma non per tutti è facile mantenere delle relazioni mentre si vive questa esperienza. Se durante le cure non te la sentivi, ora è arrivato il momento di provarci.
L’esercizio è questo: organizza tu, in base a come ti senti, una serata con amici o familiari. Deve partire da te! Tu chiami per invitarli, tu proponi dove e quando e tu, soprattutto, scegli chi vuoi intorno a te.
Questo esercizio ti aiuterà a capire chi vuoi vicino in questo momento e a essere parte attiva nel riprendere una vita sociale per il tuo bene.

esercizio 3)
RITORNO ALLA QUOTIDIANITÀ
Siamo ciò che mangiamo! Quindi l’esperienza del cancro è un’occasione per rivedere il proprio stile di vita e di alimentazione in chiave più salutistica.
Insieme al medico e ai professionisti della nutrizione, creati un piano alimentare e di attività fisica, compatibile con tutte le esigenze della tua vita, cioè realmente applicabile, fattibile.
Avere un piano giornaliero per l’alimentazione, aiuta moltissimo a creare una “quotidianità”. Non fa bene solo alla salute, ma anche alla mente, che in questo modo si può tarare su una dimensione più leggera: piccoli passi, giorno per giorno.
Usa l’agenda o usa il cellulare, ci sono tante app gratuite, e scrivi il tuo piano alimentare e di attività fisica, segna anche gli stati d’animo o i piccoli malesseri che vivi, insomma, crea il tuo diario post-terapie, sarà un grande aiuto per riacquistare una vita “normale” e soprattutto spezzare la catena dei pensieri sul futuro che spesso attanagliano chi ha superato il cancro e teme una recidiva.

Lo stress potrebbe essere una costante nel malato anche dopo le cure, conosco tecniche e modalità per rendere questo stress meno invasivo possibile, per poter migliorare la tua qualità di vita e raggiungere una serenità che tu meriti!
La mia formazione e il coaching ti aiuteranno in tempi brevi a raggiungere ciò che tu vuoi e a riprendere in mano la tua vita.

La prima consulenza è gratuita!

Chiamami senza impegno e scopri se il cancer coaching fa per te!

Lascia un commento