CHEMIOTERAPIA: COME DISINTOSSICARSI CON RIMEDI NATURALI

Pubblicato in Rimedi naturali da Mara31 Comments

chemioterapia-rimediLa chemioterapia è la terapia antitumorale che agisce sul nostro organismo in maniera impattante ed aggressiva. Dopo un ciclo di chemioterapia è difficile tornare in forma e restituire al nostro corpo forza e benessere. I farmaci utilizzati per la chemioterapia, sebbene indispensabili per curare la malattia e permetterci di intraprendere un percorso di auto-guarigione, ci rendono deboli e mettono a dura prova i nostri organi interni: fegato, reni, cuore.

Ecco alcuni suggerimenti per disintossicare il nostro organismo attraverso rimedi naturali:

  • Il “farmaco” numero uno per proteggere gli organi interni e disintossicarsi dalla chemio è l’acqua. Il consiglio che vi dò è semplice: bere almeno 2 litri al giorno d’acqua pura e poco mineralizzata durante il trattamento ed i giorni successivi. L’acqua calda a 37/38 gradi sarebbe l’ideale, in quanto pulisce meglio il nostro corpo. Se proprio non riesci ad avere sempre con te un termos, al massimo bevi acqua temperatura ambiente, ma mai fredda, in quanto il corpo farebbe più fatica a riportare l’equilibrio (omeostasi) della temperatura interna.
  • Anche il sale va utilizzato con parsimonia ed è opportuno sopprimerlo se necessario durante la durata del trattamento, in particolare se i farmaci assunti contengono cortisone (il che è frequente).
  • È stato dimostrato anche che assumendo integratori naturali, già durante la chemio, è possibile ridurre del 70% gli effetti secondari negativi della chemioterapia, aiutando il nostro corpo a sostenere la terapia, proteggendo i nostri organi, disintossicando l’organismo e dandogli benessere. La soluzione sta nella Natura e più precisamente in alcune piante, molto preziose, capaci di contrastare la tossicità delle cure oncologiche senza dare controindicazioni. Gli integratori naturali di cui sto parlando sono a base di tarassaco, cardo mariano, carciofo, mirtillo e finocchio. Te ne riporto solo alcuni, di cui ho studiato le schede tecniche e conosco diversi oncologi che li prescrivono, in ogni caso ce ne sono anche altri, quindi ti invito sempre a chiedere al tuo medico di riferimento.
  • Tutti i farmaci usati in chemioterapia, sono chelatori di metalli. È dunque fondamentale ripristinare i sali minerali che rappresentano la “benzina” del sistema immunitario, assumendoli però in forme che siano assimilabili, come ad esempio tramite vitamine ed integratori alimentari
  • La Vitamina C naturale è un ottimo modo, poi, per disintossicare l’organismo dalla chemio, preservandolo dall’attacco di malattie e rafforzando le difese immunitarie. La vitamina C ha, infatti, un’azione antivirale: aumenta le difese dell’organismo tramite l’azione stimolante sui leucociti.
  • La Vitamina D è prodotta dalla pelle mediante la luce del sole. Sono infatti sufficienti 15 minuti al giorno perché l’organismo possa produrre la quantità necessaria. La vitamina D è in grado di apportare numerosi benefici all’organismo e di diminuire l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete. Possiede anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario in grado quindi di aumentare le difese organiche.

Se mi conosci un po’, sai anche che le cose che consiglio o i prodotti che ti segnalo, sono tutti provati in prima persona da me, quindi è proprio per questo che posso permettermi di suggerirti qualcosa che veramente può darti un aiuto ed essere parte integrante del tuo benessere.

Vuoi ricevere altri consigli per il tuo benessere? CONTATTAMI.

Stai facendo o hai finito le terapie e la malattia ti ha messo a KO? So come aiutarti! CLICCA QUI

Comments

  1. Cinzia

    Grazie per i tuoi consigli. ….
    Anche io ho fatto chemioterapia e ha distanza di 4 e mezzo ancora ho residui al fegato. ..

  2. Patty

    Ho fatto così anch’io…assieme ad aloe vera e te’ verde!
    Ho preso anche la zeolite

    1. cristina

      Ciao la Zeolite l hai presa durante o dopo la chemio?.La Zeolite potrebbe ridurre l effetto dei farmaci chemioterapici? Ti ringraziol

      1. Author
        Mara

        ciao Cristina,andrebbe presa, solo dopo aver terminato la chemio, ma comunque chiedi anche ad un medico di medicina integrata.
        grazie a te

  3. Angela Mancini

    Buongiorno. Ho appena terminato cura di chemioterapia. Io ho una neoplasia mammaria. A breve seguirà intervento… io sento che il mio corpo è super intossicato , ho avuto anche un aumento del peso corporeo. Peso iniziale 49/30 adesso 57. Kg . Cosa posso fare per depurare il mio corpo senza correre rischi?? Ringrazio!! Angela Mancini

  4. Sara

    Grazie dei consigli. Chiedo consigli mirati per disturbi muscolari e gonfiore arti inferiori post chemio, che sto trascinando da un mese dopo la chemio. Grazie ancora.

    1. Author
      Mara

      Cara Sara, per i dolori è molto utile prendere integratori con Curcuma che funge da antidolorifico, comunque sia senta sempre con un medico di medicina integrata, perché ci sono diversi integratori che fungono da drenanti, antidolorifici e anti infiammatori. Spero comunque di esserti stata utile .

  5. angelo

    Scrivo dalla Grecia da parte di mia moglie operata di cancro al colon e metastasi al fegato 5 mesi di DiBella e peggiorata da 3 mesi chemioterapia e fa’ ben sperare volevo chiederti per gli integratori che potrebbero influenzare negativamente la chemioterapia,quali sono secondo te,e quali consigliereste per esperienza e… complimenti.

    1. Author
      Mara

      Caro Angelo
      Allora diciamo che integratori che interferiscano con la chemioterapia non ce ne sono, a parte degli attivatori come vitamina b12 o echinacea presa in base fitoterapica. Per il resto come terapie che conosco avere un buon effetto detox da chemio e che aiutano il corpo a riprendersi sono tutti i funghi e quindi la Micoterapia e L’Omeopatia che prescritta da un buon medico, da’ sempre dei buoni risultati. Il discorso è ampio e difficile da spiegare in poche righe, comunque sia ti consiglio di sentire con un buon medico di medicina integrata perché serve sia fare azione detossinante da effetti collaterali, sia azione curativa per il corpo.
      La melatonina ad esempio è sempre un anti tumorale molto importante da assumere prima di andare a letto.
      Spero di essere stata chiara e vi auguro una buona serena vita.

      Mara Mussoni
      Cell. 335/1392638

    1. Author
      Mara

      Salve
      Ci sono diverse terapie detox, ma le consiglio di affidarsi ad un medico di medicina integrata.
      Un caro saluto e auguri

  6. Giuliana Ostan

    Dopo due anni di cura di Bella il mio linfoma di hodgkin è passato dal 2°al4°stadio, ora ho cominciato il 3°ciclo di chemioterapia e la pet è negativa.
    Volevo sapere se era possibile ridurre gli effetti collaterali a lungo termine di questa terapia ABVD soprattutto sul cuore. Grazie della risposta!!!!!

  7. Francesco Apicella

    Buongiorno, mi chiamo Francesco. Il 23 aprile mi hanno sottoposto a urostomia per cancro molto aggressivo, mi hanno tolto vescica e prostata. Dalla biopsia su 36 linfonodi, uno é risultato positivo, per cui ho dovuto subire 4 cicli di chemio che ho terminato da 3 settimane. Sono vegetariano da ca 50 anni, bevo ogni mattina a digiuno il succo di un limone con acqua calda e una punta di cucchiaino di bicarbonato, una volta al mese faccio la b12 intramuscolare perché non la assorbo. Ho lo stomaco in subbuglio con una digestione faticosissima. Ció che mangio volentieri sono solo vegetali crudi e frutta, il pane che amavo non lo sopporto piú. Comunque mi scusi se mi sono dilungato. Cosa devo fare per disintossicarmi. Grazie e che Dio la benedica e la mantenga sempre in buona salute.

    1. diego curto

      ciao francesco
      come sta andando il tuo problema?
      spero tutto ok
      mi ha incuriosito il tuo problema perchè da vegetariano hai avuto comunque il problema alla prostata
      ho appena superato un tumore alla lingua con metastasi ai linfonodi
      un tumore dipeso principalmente dal papilloma virus
      30 radio, 2 chemio e asportazione dei linfonodi del collo
      inoltre soffro di ipertrofia prostatica e come puoi immaginare è alto il rischio che da un momento all’altro si converta in maligno
      dimmi per favore se nella tua dieta erano inclusi i latticini
      ciao a presto
      diego

    1. Author
      Mara

      Ciao Rusten. I sono di San Marino
      Per il bambino la invito a contattare un medico di medicina integrata.

      Mara Mussoni
      Cancer Coach

  8. Sara

    Buona sera, durante la chemio mio marito ha avuto un abbassamento dei globuli bianchi, così non ha più potuto fare il 4 ciclo, cosa può prendere di naturale x non interferire nelle cure chemioterapiche? Grazie Sara

  9. Susanna

    Buongiorno,
    Sono stata operata di un calcinoma al colon nel dicembre 2018, ho dovuto fare un ciclo di chemio adiuvante che terminato a luglio 2019, dopo circa un mese dall’ultima infusione ho iniziato ad avere formicolio a mani e piedi, mi dicevano che da lì a poco sarebbe passato tutto, invece è peggiorato e ad oggi ha mani, piedi e metà gambe addormentate! Ha fatto agopuntura , due mesi di gocce omeopatiche x eliminare i metalli pesanti, due mesi di zeolite ma ad oggi non è cambiato nulla neanche i miei esami del sangue, Gamma GT a 250 alt 70 ast 90.
    Cosa posso fare?

  10. Alessio

    Sara suo marito puo prendere vitamina d e curcuma, non interferiscono anzi sono adiuvanti per colpire cellule tumorali e allo stesso tempo limitano effetti collaterali quali ad es. Livelli bassi globuli bianchi e Secchezza pelle mani e piedi. Vitamina d dai 6000 ai 10000 u.i. peró prima façcia esame sangue per valutare concentrazione vitamina d , se molto bassa (20-30) puo prenderne senza problemi. Se gia a livelli buoni(60-80) bastano 4000-6000 u.i.

  11. Vinci Maria

    Sto facendo chemioterapia vi farmaco eliburina..faccio 1 ciclo x ,2settimane poi mi riposo x15 giorni. La p et ima settimana mi porta dei disturbi. Che pian piano si allontana no. Ora mi succede che ho mani e piedi addormentate..e indebolimento ginocchia disturbi che prima nn avevo..volevo CV o sapere ci sono degli integratori che posso associare alla chemio..che mi possono fare togliere questo ed isturbo..certa di una risposta invio cordiali saluti.m

  12. Rosaria

    Buongiorno
    Mio marito ha fatto due giorni fa una chemio mirata al fegato
    Ora a distanza di due giorni oltre alla nausea ha dei forti dolori addominali e non riesce a mandare giù niente, anche l’acqua gli da fastidio
    Come posso fare per aiutarlo?
    Grazie Rosaria

  13. Aishan

    Ciao Sara . Per poter proseguire la chemio e alzare il livello degli globuli bianchi purtroppo c’è poco da fare di naturale… L’unica cosa che aiuta subito ed efficace è il farmaco che si chiama (Neulasta )è una siringa che si fa dopo ogni ciclo della chemio e che deve essere gratis con il codice 048 (perché altrimenti ha un costo molto elevato) Chiedetela al vostro oncologo.
    Mia mamma ha già avuto il tumore 13 anni fa ed ha fatto l’intervento e 6 cicli della chemio ,adesso purtroppo è tornato con delle metastasi,abbiamo fatto di nuovo l’intervento e adesso stiamo facendo il 28 esimo ciclo della chemio, quindi capisco tutto e le auguro con tutto il cuore una buona guarigione per il Suo marito.
    Aishan.

  14. Monica

    Sono felicissima di confermarvi che grazie a dosi massicce di Aloe arborescens, non la comune aloe vera non ho riscontato nessun effetto collaterale alla chemio e neppure alla radio (tumore al seno, mastectomia e metastasi alle ossa) ad oggi dopo 3 anni pur avendo ridotto i quantitativi di aloe arborescens non smetto mai l’assunzione! NB: In commercio ci sono alcune aziende ne ho provate 6/7 ma in assoluto pur costando una “fucilata” che il prodotto più efficace contro la chemio è certamente l’aloe Ghignone di una azienda piemontese, nota negativa la vendono solo l’oro quasi fosse oro , inoltre si devono investire molti soldi. Vero però che tutti gli altri vendono prodotti di Aloe arborescens con miele, aloe frullata (deleteria per l’intestino) ed alcol ! Quindi non mi sembra ci siano alternative , un abbraccio e coraggio e muro muro muro

  15. Francesca

    Buona sera,
    Il mio primo ciclo di chemioterapia (DOXORUBICINA e CISPLATINO)
    mi ha distrutto e tra pochi giorni inizierò il secondo…. ne devo fare 8 per sarcoma quarto grado. Sto cercando un modo per depurare il mio organismo tra un ciclo e l’altro. Cosa mi consiglia ? In particolare ho ulcere nel cavo orale cosi dolorose che non dormo la notte… gengive gonfie, palato squamato.
    Grazie se potrà darmi indicazioni

  16. Stasi Roberto

    Perchè prima della chemioterapia non danno ai pazienti una pillola per riempire di iodio le ghiandole tiroidee? Gli elementi radioattivi possono depositarsi anche nel midollo della spina dorsale se questo non è ben rifornito di calcio. Mi pare che si debbano prendere le stesse precauzioni di quando cade pioggia leggermente radioattiva.

  17. selena lami

    Salve..ho mia madre che ha riscontrato un sarcoma mammella operata 16 anni fa.per farsi seguire a livello omeopatico e in post chemio è possibile avere nominativi di medici a San Marino o dintorni ?

    1. Author
      Mara

      Salve Selena, un medico che la può aiutare di medicina oncologica integrata è il dott. Ivano Ferri che ha lo studio sia a Bologna che a San Marino.
      Un caro augurio Mara

      Mara Mussoni
      Cell. 335/1392638

  18. arcuri pasqualina

    Ogni caso e’ diverso. Il mio oncologo mi aveva detto di non prendere aloe. Prima di fare pasticci chiedete all’ oncologo di solito sono persone gentili.

Lascia un commento