La pulizia emozionale che fa bene alla salute

Pubblicato in Blog, Crescita Personale da MaraLascia un commento

Ripulire le proprie emozioni e imparare a gestire lo stress sono due cose che vanno di pari passo.
Con pulizia emozionale intendiamo quella capacità di fare chiarezza dei propri stati d’animo, diventarne consapevoli e capire cosa li causa. Per poterla fare bisogna prima imparare a gestire lo stress.
Già dagli anni ’80 uno studio di Psicologia e Psicoterapia pubblicato dal British Journal dimostrò quanto lo stress emotivo fosse una concausa dell’insorgenza dei tumori pericolosa come il fumo. C’è una correlazione diretta tra livelli di cortisolo costantemente elevati, cioè stress cronico, e cancro.
emme06-min

Qui troverai tre passi da seguire se ti senti sopraffatta dallo stress.

1. Fermati a riflettere su cosa ti crea stress costantemente e decidi di attuare un cambiamento.

Una delle principali fonti di stress è il lavoro. Nel tuo caso cos’è? Il divorzio, la morte di una persona cara, le finanze… anche le occasioni felici come sposarsi, avere dei figli, trasferirsi in una nuova casa, iniziare un nuovo lavoro, possono diventare fonti di stress. Su una scala da uno a dieci, quale credi sia il tuo livello di stress? Pensi di poter fare qualcosa per abbassarlo? Sicuramente sì! Prendi un impegno con te stessa e con la tua salute, diventando artefice del cambiamento. Come? Considera le varie opzioni e magari provane più di una per trovare quella che ti dà maggiori benefici: la meditazione, la riflessologia plantare, il tai chi, l’esercizio fisico, il dedicarti a un’attività manuale, passeggiare in mezzo alla natura, scrivere un diario… Sono tutte cose che puoi iniziare da subito!

 

2. Non fare il cammino da sola.

Chi ha il sostegno di un gruppo di cura, di un cancer coach, dei propri cari o di una comunità spirituale, ha una migliore possibilità di superare una diagnosi di cancro rispetto a coloro che l’affrontano da soli. Creati il tuo “gruppo di sostegno”: fai una lista delle persone di cui senti di avere bisogno e scrivi che tipo di supporto vorresti da ciascuno.

 

3. Non avere paura di adagiarti sulle emozioni

Appena inizierai a ritagliarti dei momenti per ridurre lo stress e dare spazio alla riflessione interiore, le emozioni inizieranno a trovare spazio, facendo venire a galla ricordi o pensieri negativi. È normale, ma ricorda che, per quanto male tu possa sentire, non durerà per sempre. Anzi, dargli spazio di venire alla superficie, ti aiuterà a farlo scivolare via.

 

Quello che consiglio alle donne che seguo nei percorsi di cancer coaching è di non sottovalutare quanto i piccoli cambiamenti che possiamo attuare concretamente nella nostra vita quotidiana possono influire sulla nostra salute. La tua vita è una bella storia da raccontare, sta a te scegliere come viverla.

INFOGRAFICA-stress

Stai facendo o hai finito le terapie e la malattia ti ha messo a KO? So come aiutarti! CLICCA QUI

Lascia un commento