Ansia nel paziente oncologico: come prevenirla e controllarla grazie alla consulenza

Pubblicato in SOS Cancro da MaraLascia un commento

ansia-paziente-oncologico-consulenza

Secondo le più recenti linee guida nazionali sul trattamento dei disturbi d’ansia, l’orientamento prevalente consiste nell’affidarsi ad un supporto di tipo psicologico. Affrontare un percorso di consulenza, infatti, si è dimostrato essere un metodo estremamente efficace per trattare e prevenire l’ansia e lo stress nel paziente oncologico.

Abbiamo già parlato ampiamente in precedenti articoli, “L’ansia nel paziente oncologico: riconoscerne le cause, per risolverla all’origine” e “Ansia nel paziente oncologico: come trattarla e gestirla attraverso la meditazione e il movimento corporeo”.

di quanto sia importante ed essenziale per il paziente oncologico riuscire a controllare le proprie emozioni negative, canalizzandole in un atteggiamento positivo e proattivo nei confronti della malattia e del percorso di guarigione. Affrontare un cammino di consulenza, così come quello che le donne che chiedono il mio supporto da anni intraprendono con grande successo, permette di ridurre in maniera esponenziale i sintomi provocati dall’ansia e dallo stress, mantenendo a lungo nel tempo i risultati benefici ottenuti e migliorando sensibilmente la qualità della propria vita.

Lo scopo del percorso di coaching è quello di fornire alla persona tutti gli strumenti e le risorse necessarie per acquisire maggiore consapevolezza di sé stesso e delle dinamiche che hanno innescato il vortice negativo dello stress e dell’ansia. Seduta dopo seduta, la donna impara ad analizzare e comprendere la relazione fra pensieri, emozioni e comportamenti, riconducendo il disturbo ad uno stato di disordine e disarmonia creato dalla diagnosi di cancro.

Il percorso di consulenza permette di conseguire un cambiamento sotto tutti i punti di vista: da quello cognitivo, per cui la donna capisce come prendere le distanze dalle convinzioni e dai pensieri che generano ansia e, di conseguenza, affronta anche le situazioni più temute con rinnovata fiducia nelle proprie capacità; a quello comportamentale, per cui la persona apprende come superare e fronteggiare le situazioni avverse, mettendo in campo strategie e consuetudini positive e dando meno adito a riflessioni ed azioni viziose e tossiche; a quello fisico, che comporta da parte della donna l’acquisizione di tecniche di respirazione e rilassamento da utilizzare quando un momento doloroso si presenta.

Ognuno di noi, infatti, può contare su importanti risorse personali e numerosi spunti per affrontare le situazioni più difficili. Il coaching ti aiuta a diventare più consapevole di ciò che veramente desideri, dandoti gli strumenti per cambiare la tua vita e migliorare la tua quotidianità.

Ricorda sempre che, quando si affronta una malattia come il cancro, che pervade sottilmente ogni aspetto della vita, ricorrere ad una forma di supporto psicologico NON è fonte di vergogna o disonore.

Anzi.

Riconoscere di aver bisogno dei consigli e dell’aiuto di qualcuno per vivere e capire un momento come questo è segno di grande maturità, consapevolezza e voglia di assecondare i cambiamenti cui la vita ti sta mettendo di fronte.

Avere paura o essere preoccupati per ciò che si sta vivendo è del tutto normale: la differenza sta nella capacità di governare con cognizione le proprie emozioni, senza lasciarsi sopraffare da esse, per vivere con pienezza ogni momento che la vita ci offre.

Il trattamento dell’ansia nell’ambito oncologico, grazie ad un percorso di coaching individuale, migliora, quindi, la qualità della vita e aiuta i pazienti ad affrontare meglio la malattia.

Se anche a te è appena stato diagnosticato un cancro e senti che l’ansia sta consumando tutta la tua voglia di affrontare la malattia; se anche tu stai affrontando o hai appena concluso le terapie e stai cercando un modo per risalire dal vortice di emozioni e turbamenti in cui gli eventi ti hanno gettato, è arrivato il momento di riprendere la tua vita nelle mani.

Comincia subito il tuo percorso di rinascita e cambiamento: RICHIEDI QUI IL TUO PRIMO INCONTRO CONOSCITIVO GRATUITO.

La testimonianza di Cilla: come risolvere l’ansia grazie alla consulenza

Sono certa che in questo momento ti starai domandando se questo percorso potrà davvero cambiare la tua vita e renderla migliore, dopo tanto dolore e tanta sofferenza subite.

Sono domande che, anche Cilla, come te, si poneva prima di cominciare il percorso con me.

Cilla è una delle donne che, come tante altre, ha scelto di intraprendere il cammino di coaching quando il cancro l’ha colpita all’età di 49 anni. Mamma, moglie si è rivolta a me quando, alla fine delle terapie, si sentiva confusa, sfinita e con mille paure sul suo futuro.

Voleva capire come fare ad affrontare quel difficile momento e dopo aver cercato altri life coach, ha trovato me. Ciò che l’ha spinta a proseguire dopo la prima telefonata è sicuramente il fatto che io stessa, per ben due volte, ho vissuto e sconfitto il cancro.

Cilla aveva paura di sbagliare, aveva scarsa fiducia in sé stessa e nelle sue capacità. Sentimenti ed emozioni del tutto normali, quando si vive un’esperienza come quella del tumore.

Al termine del percorso la sensazione che racconta di aver avuto è stata quella di una vera e propria rinascita.

Dice Cilla “La mia vita è cambiata! Oggi posso finalmente dire di aver trovato la rotta e aver ripreso il mio timone nelle mani! Mi ascolto, comunico in casa e al lavoro, cosa che prima non riuscivo. Ho imparato a dire di no e ho tanti strumenti per venire fuori anche da altre difficoltà quotidiane. Se senti di affondare o di aver già toccato il fondo, rivolgiti a Mara che ti aiuta a ritrovare la tua rotta. Non finirò mai di Ringraziarla”.

Oggi Cilla è una donna nuova, capace di affrontare la vita con la forza e la grinta necessarie a controllare e neutralizzare qualsiasi sentimento negativo e con la capacità di esorcizzare paure ataviche come quella del cancro e della morte.

Se desideri leggere le testimonianze di chi, come Cilla, ha affrontato il percorso di coaching con successo, CLICCA QUI.

Se anche tu, come Cilla, senti di voler dare finalmente un’impronta diversa alla tua vita, non aspettare altro: RICHIEDI QUI IL TUO PRIMO INCONTRO CONOSCITIVO GRATUITO. E comincia il percorso di rinascita! La possibilità di migliorare la tua vita è tutta nelle tue mani.

Stai facendo o hai finito le terapie e la malattia ti ha messo a KO? So come aiutarti! CLICCA QUI

Lascia un commento