QUANDO SENTI STRESS È TROPPO TARDI: ECCO COME GESTIRLO E PREVENIRLO

Pubblicato in Rimedi naturali da Mara3 Comments

stress-come-gestirlo“Uno stile di vita, un gruppo di malattie”. Questa espressione riassume molto bene un fenomeno che gli studi di medicina psicosomatica segnalano in costante aumento. Tutti sanno che uno stile di vita frenetico ed un modo stressante di organizzare il proprio tempo predispongono l’organismo a una maggior possibilità di ammalarsi. La fretta è uno dei tipi di stress che logorano maggiormente la nostra mente e il nostro corpo.

A volte lo stress si manifesta come sensazione di essere sempre in ritardo, anche quando non ci sono orari da rispettare. Altre volte ci getta in un vortice di iperattività senza sapere neanche il motivo per cui siamo sempre così di fretta. Altre volte ancora si presenta con l’incapacità di fermarsi e dedicare tempo a noi stessi, prenderci una pausa: ci sentiamo subito in colpa, senza motivo, per aver rallentato il ritmo. Le cause dell’insinuarsi di questa forma di stress sono tanti: da una mancata capacità di organizzare il nostro tempo, ad un disturbo di ansia, alla paura del giudizio degli altri, all’insicurezza, alla sensazione di essere inadeguate per la situazione.

In ogni caso lo stress va superato perché se viene protratto troppo a lungo, il corpo ci farà sentire il suo disagio, indebolendo le nostre difese immunitarie e lasciando campo libero all’insorgere di patologie, anche gravi, come il cancro.

Inoltre, in coloro ai quali è stato diagnosticato il cancro, lo stress, soprattutto quando raggiunge livelli insolitamente troppo alti a lungo tempo, può contribuire ad aggravare la malattia e a peggiorarne i sintomi, ostacolando il percorso di guarigione.

Ecco perché è importante allenare con un cancer coach noi stessi a rallentare il ritmo dei nostri impegni e a prenderci più spesso pause e momenti solo per noi.

Ecco alcuni consigli per intraprendere questo percorso:

  1. Sii graduale. Un corpo che da tempo vive in condizioni di stress, non può abbandonarlo di colpo. I sintomi non farebbero che aumentare. Inserisci cambiamenti graduali e progressivi nella tua settimana. Sii deciso, ma non avere fretta.
  2. Sii realista. Spesso quando si è frettolosi è perché abbiamo peccato nell’organizzazione del nostro tempo e nella valutazione delle nostre risorse. Inizia facendo una scaletta della tua settimana, che preveda anche dei momenti solo per te.
  3. Tieni del tempo per te. Se da tempo sei preda dello stress, faticherai a capire il problema. Prova a riflettere: fermati un momento qualsiasi nella tua giornata lavorativa. Se provi un senso di disagio, di tensione e colpa, sei “ammalato” di fretta. E’ arrivato il momento di rallentare.

Se desideri iniziare un percorso e capire su come organizzare al meglio il tuo tempo, ti aiuterò a vivere riducendo lo stress, evitando il rischio di “ammalarti”. CONTATTAMI.

Leggi qui le testimonianze di chi ha fatto già un percorso con me!

Comments

  1. Gabriella Sdao

    Gentile signora Mara, 12 anni fa all’ età di 33 anni anni ho avuto un adenocarcinoma ovarico, operata, ho subito un’ isterectomia totale poi dopo un anno scopro che mio figlio è lievemente autistico, 6 mesi fa mio marito ha avuto un’ischemia ed il suo lavoro non va bene rischia di chiudere il suo negozio
    …mi sento molto stressata…

    1. Author
      Mara

      Cara Gabriella, posso comprendere lo stress, se ci vogliamo sentire, ne parliamo e capiamo se posso esserle di aiuto. il Mio numero è 335/1392638
      Nel frattempo le auguro di stare il meglio possibile. Un abbraccio Mara

Lascia un commento